Turismo InToscana
italiano english
Valtiberina Toscana, terra di pievi e di castelli
zoom mappa

Un itinerario tra natura e storia

image
image

Le bellezze naturali della Valtiberina Toscana hanno da sempre accolto piccole chiese, pievi, castelli, edifici millenari, nobili dimore, dando così forma a suggestive commistioni di natura e civiltà. Questi luoghi sono un invito alla riflessione e alla scoperta di straordinari percorsi fuori dai più frequentati itinerari di massa, dove è possibile toccare con mano i segni lasciati sulla pietra da ignoti artisti e architetti.

Nel territorio di Anghiari ne sono un esempio il castello di Montauto e il castello di Galbino, residenze dei potenti Conti di Montauto erette tra i secoli XI e XII, o la Pieve di Santa Maria alla Sovara, che fonde lo stile preromanico con quello rinascimentale.

Nel comune di Pieve Santo Stefano l’imponente castello di Brancialino, risalente al XII secolo, domina il lago di Montedoglio, a fianco del quale si trova la particolare Chiesa di Santa Maria alla Pace a Sigliano. Nella zona di Sestino la Pieve di San Pancrazio testimonia la precoce cristianizzazione della zona, oltre alla significativa presenza dei Bizantini.

Con il passare dei secoli, venute meno le necessità difensive e di controllo, molti castelli furono trasformati in eleganti abitazioni, mentre altri hanno mantenuto il loro aspetto vetusto e la loro primitiva imponenza. Molti hanno invece subito maggiormente il passare del tempo, e nonostante oggi ne restino solo i ruderi, conservano ancora il loro fascino originale. È il caso del castello di Montedoglio, nei pressi del lago, o di quello di Montautello, vicino a Monterchi.

 

Per maggiori informazioni su come visitare le pievi e i castelli:

Ufficio Turistico Valtiberina Toscana

Tel. +39 0575 – 740536

info@valtiberinaintoscana.it 

www.valtiberinaintoscana.it

booking InToscana
share
POTREBBE INTERESSARTI