Turismo InToscana
italiano english
Val d'Arbia DOC

Il nome Val d'Arbia rievoca da subito la cruenta battaglia

Il nome Val d'Arbia rievoca da subito la cruenta battaglia che, come narrato anche da Dante Alighieri nella sua Divina Commedia, vide fronteggiarsi nel 1260 gli eserciti di Siena e Firenze. A questo luogo, così ricco di fascino e tradizione, si lega oggi la produzione di vini bianchi di grande pregio e qualità, ottenuti dalla lavorazione di uve di Trebbiano toscano, Malvasia bianca e Chardonnay.
L'area produttiva insiste sui territori di ben dodici comuni, una sorta di anello che ha il suo centro proprio nella città di Siena. Si tratta di prodotti di notevole impatto aromatico, molto fini e dai chiari sentori fruttati, equilibrati al palato, che ben si sposano con preparazioni di cucina dai sapori non troppo marcati, spaziando da piatti di pesce a carni bianche, come pollo e coniglio. Degno di nota anche il Vin Santo, vinificato con lo stesso uvaggio del bianco, disponibile nelle tre tipologie dolce, semisecco e secco.




Booking
share
Potrebbe interessarti